La gravidanza e gli interventi odontoiatrici

Un fatto già noto a tutti è che nel periodo della gravidanza la donna subisce molte alterazioni ormonali e non di rado si parla dei problemi della salute orale delle future mamme.

Importante da sottolineare è che se sta pianificando la gravidanza bisogna eseguire tutti gli interventi odontoiatrici necessari in anticipo.
Di seguito può leggere alcuni fatti interessanti e come affrontare gli interventi odontoiatrici durante la gravidanza.

I denti e la gravidanza?

Durante la gravidanza si verificano varie alterazioni ormonali, le quali possono aumentare il rischio delle malattie dei nostri denti, il tutto a causa dell’aumento dei livelli di acidità nella bocca dovuto alla nausea mattutina che può danneggiare lo smalto dentale.ž

Inoltre, si verifica spesso la gengivite di gravidanza – l’infiammazione delle gengive collegata allo stato di gravidanza. Esso è causato da livelli elevati di progesterone che portano ad una maggiore sensibilità del tessuto connettivo.

È possibile evitare la gengivite durante la gravidanza?

È importante reagire tempestivamente. Se si sviluppa l’infiammazione gengivale durante la gravidanza, è necessario visitare il dentista indipendentemente dallo stadio della gravidanza, le visite e gli interventi regolari possono risolvere il problema già all’inizio. Sebbene sia doloroso, è indispensabile spazzolare le zone infiammate perché i batteri vengano spazzolati via, altrimenti si corre il rischio di accumulo di placca e batteri il che provoca un’infiammazione ancora più forte.

È possibile eseguire degli interventi odontoiatrici durante il periodo di gravidanza?

Si consiglia di reagire nei casi urgenti, per esempio infiammazioni dei denti e delle gengive e simili, tutto il resto è meglio evitare.
Durante la gravidanza non vengono eseguiti i TAC e le radiografie, necessari per la diagnosi completa, durante la gravidanza è difficile stare seduti e gli appuntamenti dal dentista sono sempre più lunghi. È necessario pure fare attenzione quando si assumono diversi antibiotici e, se necessario viene consultato il ginecologo.

L’interruzione della terapia ortodontica durante la gravidanza?

La terapia ortodontica viene interrotta solo nel caso di un’infiammazione grave dato che è difficile mantenere l’ottimale igiene orale. I residui di cibo si accumulano circa l’apparecchio ortodontico il che aumenta pure l’accumulo della placca e dei batteri provocando un’infiammazione più forte.

Un consiglio ulteriore

È assolutamente necessario porgere massima attenzione all’igiene orale e in caso di gengive sensibili utilizzare lo spazzolino mordibo. La spazzolatura regolare e le visite dal dentista a seconda della necessità garantiscono la salute orale ottimale.

dr. med. dent. Iva Drobec

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Non aspettate. Contattaci ora!

Potrebbe interessarle anchè