Mi vergogno di andare dal dentista, ho trascurato la situazione, cosa fare

Andare dal dentista è un enorme trauma e una paura insormontabile per alcuni. Ogni giorno sento dai nostri pazienti che non sono stati dal dentista per il controllo da anni, alcuni anche da più di 20 anni. I motivi sono vari: la paura del dentista per una brutta esperienza, la vergogna per i denti cattivi, non potevano permettersi di riparare i denti prima, quindi i denti hanno iniziato a decadere, la mancanza di tempo e ritardo ha portato alla carie, ecc…

Nel mio lavoro, amo di più quando riesco a motivare un paziente a fare il primo passo dopo aver evitato per molti anni ogni contatto con il dentista. Indipendentemente dai motivi per cui ciò è accaduto, è importante che tu sia consapevole della situazione e che tu abbia deciso di cercare una soluzione. Il primo passo è fondamentale, e nel nostro caso si sta arrivando al primo esame.

Siamo una clinica con oltre 37.000 pazienti, credimi quando ti dico che i nostri medici sono pronti per qualsiasi situazione e, cosa più importante, hanno una soluzione per tutto ciò che ti disturba con i tuoi denti. Oltre alla ricca esperienza, il Policlinico Identalia riunisce in un unico luogo esperti di tutti i rami dell’odontoiatria. Per te questo significa che troveremo sicuramente una soluzione e non dovremo chiamare qualcuno dall’esterno per sentire un’altra opinione, ma all’inizio i nostri esperti danno la migliore raccomandazione ai nostri pazienti attraverso esperienze condivise.

Il primo esame è gratuito e indolore, quindi non vengono eseguite procedure quindi non hai motivo di temere. Puoi anche essere orgoglioso di aver finalmente raccolto il coraggio di fare quel primo passo importante. Sii aperto, ascolta i suggerimenti del medico e cogli l’occasione per porre tutte le possibili domande che ti aiutano a iniziare il prima possibile.

Il tuo sorriso ti rappresenta e questa è la prima cosa che le persone notano di te. Ecco perché quando investi in denti sani, investi su te stesso e, soprattutto, sulla tua salute.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Non aspettate. Contattaci ora!

Potrebbe interessarle anchè